top of page

Visioni

Astratto e Figurativo Interattivo
 

Carmela Bueti, Francesco Molè e Vincenzo Perri, sono gli artisti ospiti della galleria dell’associazione Momenti d’arte di Catanzaro per la rassegna storicizzata Talents Art, curata dal presidente Dott.ssa Antonella Gentile.

Le Visioni artistiche nelle opere esposte presso la galleria sono sicuramente diverse per contenuti e stili; c’è chi opera rifacendosi al movimento artistico d’avanguardia del XX secolo quale l’astrattismo e chi invece pur utilizzando la tecnica del disegno riesce a far interagire il pubblico attraverso l’utilizzo di applicazioni. Tematiche e tecniche contemporanee ma che portano ad una espressione artistica riformulata secondo le visioni di ciascuno.

Carmela Bueti, seppur avvicinandosi all’astrattismo dell’informale gestuale di Pollock ha una visione della realtà che riporta sulle tele dai suoi viaggi e li inserisce nelle opere attraverso il ricordo delle emozioni ed i colori di quei luoghi visitati. Lo fa gestualmente non solo sgocciolando i colori ma inserendo elementi esterni quali reti, cartoni, ecc., dapprima includendoli nell’opera e poi strappandoli per poi ricomporli finché ella stessa raggiunge la convinzione che l’opera è finita nel suo intimo pensiero, dopo una moltitudine di strappi, incollaggi e inserimenti materici.

Francesco Molè, inizia la sua vita artistica negli anni ’70 partendo dall’astratto come forma di raggiungimento di un equilibrio interiore ma tale periodo viene sostituito dal figurativo femminile per poi ritornare prepotentemente alla libertà dell’astrattismo con immagini informali verso il rifiuto della realtà che vive come uno stacco decisivo per riequilibrare la moltitudine di pensieri negativi: solo l’arte lo rende libero dalle schiavitù imposte dal quotidiano, dal lavoro agli atteggiamenti comportamentali di una società che impone certe etichette e stereotipi.

Vincenzo Perri, comics creator, esperto in computer games ed elaborazione 3D, illustratore tradizionale, opera attraverso la tecnica del disegno a matita, raccontando personaggi e storie di icone musicali e personaggi mitologici. Ma le opere secondo la teoria delle immagini negative si trasformano in palinopsie sia attraverso l’uso di applicazioni che funzionano su dispositivi cellulari interagendo con chi lo utilizza e sia se l’opera viene guardata costantemente per circa trenta secondi: spostando lo sguardo su un punto bianco appare il positivo dell’opera; e così un’opera apparentemente negativa diventa positiva e viceversa, ma può anche mostrarsi contemporaneamente nelle due versioni. Dunque un'immagine a colori negativa viene invertita di colore, con le aree rosse che appaiono ciano, i verdi che appaiono magenta e i blu che appaiono gialli e viceversa.

La mostra apre al pubblico con ingresso gratuito mercoledì 20 dicembre alle ore 18:00 in Via Genova 14, alla presenza di artisti e critici e sarà fruibile fino a gennaio 2024.

Antonella Gentile

Visioni.jpg

"Bellezze di Calabria"

Per la rassegna Talents Art espone a Catanzaro Antonella Gentile. Un mostra fotografica che racconta le bellezze paesaggistiche e naturalisti-che della Calabria.

Una selezione di scatti fotografici che fanno riferimento al progetto U-Mundu, un lavoro di ricerca visiva sulla rivalutazione dei borghi attraverso il medium della macchina fotografica.

La mostra è occasione di ritrovo per i pazienti del Centro Clinico San Vitaliano di Catanzaro affinchè possano conoscere ed osservare il territorio calabrese; curata dall'artista con la  collaborazione del Dott. Domenico Mauro, psicoterapeuta e dello staff del centro, sarà occasione d'incontro e discussione sabato 9 settembre.

Antonella Gentile

Naturalmente ... Noi

Per la rassegna storicizzata Talents Art, attiva ormai da quindici anni, l’associazione Momenti d’arte di Catanzaro, nella veste del curatore Dott.ssa Antonella Gentile, propone presso la galleria dell’associazione una collettiva d’arte pittorica, scultorea, fotografica, che vede coinvolti ventiquattro artisti invitati ad esporre opere su un argomento attuale mai come ora, che indaga il rapporto tra l’artista e l’ambiente in cui opera. Un ambiente, la Calabria e non solo, che annovera luoghi meravigliosi, ma allo stesso tempo anche territori deturpati, devastati da incendi o che per mancanza di interventi preventivi hanno subito devastazioni per eventi meteorici avversi. Le opere sono rappresentative di tutto ciò che circonda gli artisti; ciò che essi trasmettono sono i sentimenti verso un’ambiente per lo più idealizzato, paesaggi sereni con acque cristalline, nature incontaminate, ma anche sentimenti di denuncia verso un territorio compromesso: anomalie colturali, guerrieri della terra, oppressioni. Stili differenti, astratto, naturalistico, fotografico, con una predilezione a mantenere l’ambiente che li circonda più pulito, intervenendo a creare opere d’arte con materiale di riciclo: carte da parati, plastiche, legni usurati, colori eco-compatibili o pigmenti naturali, tessuti inutilizzabili, vetroresine, ferro, ecc. Materiali ormai irrecuperabili, deteriorati, che hanno avuto una nuova collocazione divenendo parte dell’opera d’arte. La mostra, puntando sull’originalità delle opere è un'occasione per conoscere e approfondire il ciclo di vita di molti dei materiali che costituiscono anche oggetti di uso comune e come questi oggetti, si possono riusare o trasformare prima di terminare la loro vita.

L’evento ha ospitato come testimonial l’Avv. Pietro Marino, Presidente nazionale di Vitambiente, a testimonianza di progetti per la tutela ambientale, di transizione ecologica, di tutela ambientale, ecc. per la Calabria, sottolineando come l’intervento artistico e d’ importanza vitale affinchè la voce corale degli artisti attraverso il medium dell’arte possa dare una spinta all’interesse verso questa tematica. Intervento come testimonial del Comune di Catanzaro, l’Assessora alle Politiche Sociali, la Dott.ssa Giusi Pino, che ha evidenziato l’importanza di questi eventi in città, e soprattutto nei quartieri. L’evento ha visto un affluenza considerevole di pubblico e la mostra sarà visitabile dal lunedi al sabato, con ingresso gratuito, in Via Genova 14 a Catanzaro nel quartiere Lido.

Antonella Gentile

locandina naturalmente noi def.jpg

Il realismo romantico e pop di Francesca Patitucci.

Dopo i successi di svariate mostre, con molteplici opere pubblicate in cataloghi di pregio, l’associazione Momenti d’arte di Catanzaro nella veste del curatore Antonella Gentile, propone per la rassegna Talents Art giunta al decimo anno, presso la galleria dell'associazione, la personale di Francesca Patitucci. Una retrospettiva che fa parte di una rassegna storicizzata e di una serie di mostre anche collettive dedicate ad artisti con esperienza pluriennale e residenti a maggioranza nella regione Calabria.

L’autrice originaria di Cosenza e residente in provincia di Catanzaro, espone oltre 50 opere; una retrospettiva dove nei dipinti di grandi dimensioni vi sono rappresentate anche le icone musicali degli anni ’60/’80. L’espressione artistica della pittrice Patitucci intrisa di un romanticismo malinconico viene messa in risalto nelle sue opere dove soprattutto la natura prende il sopravvento: boschi e ruscelli immersi in stagioni autunnali o invernali dai colori o molto freddi o molto caldi; mari tempestosi o dall’ apparente calma, donne o fanciulle che guardano all’infinito, volatili tropicali dai colori intensi. Tutte le opere esprimono esattamente lo stato d’animo e i sentimenti della pittrice nel momento della sua produzione artistica, che con estro e abilità immerge le opere in una luce soffusa e pervasa a volte da note di colore malinconiche o da ombre e percorsi bui, e a volte tempestose. Utilizza le velature dei colori ad olio con maestria, con una luce che merita un’attenta analisi.

L’evento inaugurale e di presentazione dell’artista Patitucci avverrà alla presenza degli storici e critici d’arte Dott. Gianfranco Pugliese, Dott. Giuseppe Giglio e Dott.ssa Mery Rose Florio, con inizio il 10 giugno alle ore 18:30. La mostra con ingresso gratuito sarà fruibile in Via Genova 14 a Catanzaro nel quartiere Lido.

Antonella Gentile

Mostra aderente alla giornata del contemporaneo

locandina 2 def.jpg

Working today for a brighter, and better tomorrow

  • Youtube
  • instagram
  • facebook
00:00 / 03:47
bottom of page